Sunday, July 31, 2011

Tuesday, July 26, 2011

1,6 secondi di Saint Severin



Saint Severin è un'oasi di pace vicino all'affollatissima Notre Dame.



In stile gotico, con doppio deambulatorio e questa bella colonna tortile. L'abside dà sulla rue Saint Jacques. La facciata sulla piazzetta Saint Severin.

Monday, July 25, 2011

Sunday, July 24, 2011

shh


Chuuuttt !!! de Jef Aerosol, place Igor Stravinsky par Mairie4e

Un nuovo affresco a fianco del Beaubourg. Di Jeff Aérosol.

Saturday, July 23, 2011

Polifemo da piccolo



Arte di strada nel Marais.
Posted by Picasa

Thursday, July 21, 2011

Comincia Paris Plage(s)!

Anche se piove e l'aria è autunnale, Paris Plage ha preso il via.



Biliardoni,



sedie a sdraio, vasi di piante



e puf alla Fantozzi*.

E ancora, corsi di Tai Chi, di ballo, piscinetta, bocce...

Nonché 4 concerti davanti all'Hotel de Ville. Stasera, tempo permettendo, Mamani Keita e altri.


MAMANI KEITA - Gagner l'Argent Français... par No_format

* o alla Matteo Renzi

Quell'aria un po' newyorkese che ha a volte il Marais

 

 

in zona rue des Rosiers.

Wednesday, July 20, 2011

Piove piove piove



Aspettando che smetta, si gioca a nascondino al Pantheon.

Geek!



I parchi parigini hanno il wi-fi gratuito (per 2 ore di seguito).
Allora, portate il vostro laptop, iPhone e se necessario, ombrello.

Tuesday, July 19, 2011

Il museo nazionale di Guatemala a Parigi

perché io il museo nazionale di Guatemala a Guatemala city me l'ero perso. E questa statuina Maya è una meraviglia.


Poi, ho imparato che di Maximon, il dio maya epicureo e fumatore,  ce n'è più d'uno. Anche se (e mi sento sollevata) quello di Santiago Atitlan è uno dei più quotati.

E il serpente nalu



del quai Branly, che è più piccino del serpente nalu del Louvre. Si sa che il Louvre è sempre il Louvre. E al quai Branly c'è anche meno luce, quindi le foto vengono peggio (almeno a me).



E quello sopra non so cos'è. Sembra un orologio a cucù statico, per gente non osssessionata dal tempo.

Sunday, July 17, 2011

Voleva andare al concerto klezmer alla Villlette, ma siccome pioveva...

... decise di andare al museo Cognac-Jay. Ora, i musei a Parigi chiudono alle 18, tranne eccezioni.

Quindi non le rimase che gironzolare senza meta nel Marais. E fotografare le porte originali, così per dare uno scopo alla passeggiata.





Saturday, July 16, 2011

Quando si poteva fare il bagno nella Senna

Fluctuat nec mergitur



Quando Chirac era sindaco di Parigi, aveva promesso che alla fine del suo mandato avrebbe fatto il bagno nella (inquinatissima) Senna. Ovviamente non l'ha fatto e la Senna continua ad essere lurida.




Aspettando Paris Plage(s), una curiosa mostra su Parigi e la Senna all'Hotel de Ville.


Hôtel de Ville - Salon d'accueil
29, rue de Rivoli - 75004 Paris
M° Hôtel de Ville.
Dal 6 luglio al 17 settembre 2011
Ingresso gratuito
Tutti i giorni salvo festivi dalle 10 alle 19



Thursday, July 14, 2011

La sfilata militare del 14 luglio



Beh, non proprio. Questa è molto più divertente, dissacratoria e "multiculturale". Non sarebbe l'ora di smettere le parate militari? Lo sostiene anche Eva Joly, deputata d'Europe Ecologie. Io ovviamente sono d'accordo.

Thursday, July 7, 2011

Quel che resta della Bastiglia



Il ballo in piazza



Nella piazza della Bastiglia non c'è niente da vedere. Solo una colonna e un teatro bruttino fatto costruire all'epoca Mitterand. Parecchi bar e tanta umanità.

Il 13 luglio ci saranno anche Amadou & Mariam, Khaled, Chimène Badi, Ben Oncle Soul, Shy’m, Smod, William Baldé, Inna Modja, Sheryfa Luna, Stanislas, Mike Ibrahim, Jean-Roch, Tom Frager, John Mamann, Lord Kossity… e qualche decina di migliaia di persone.

La chiave


Invece al museo Carnavalet rimane la chiave della Bastiglia. Malgrado il suo valore simbolico è in una teca con altre chiavi, nella sezione rivoluzione francese.

Il modellino





Un grazioso modellino di ghigliottina su ruote, con tanto di soldatini armati. E mi dispiace non aver preso l'audioguida per saperne di più su un oggetto tanto "Mercoledì Addams". Sempre al museo Carnavalet.


La torre della libertà


La base de una delle torri della Bastiglia è stata recuperata durante i lavori per la metro e trasportata nel giardinetto dello square Henri-Galli nel 4ème.


Wednesday, July 6, 2011

Spuntino da Finkelsztajn





Una delizia!



I miei preferiti: borek agli spinaci e dolce al papavero.



In rue des Rosiers.

Il giardino di Albert Kahn

















Ovvero, il Giappone a Parigi. Tutto giapponese autentico.

Monday, July 4, 2011

Una festa continua



Musica alla Villette

Déambulations: 15.30 - place de la fontaine aux Lions
Concerts: 17.00 - prairie du cercle sud


Sabato 9 luglio
Orchestra de Frevo de Paris déambulation
Moussu T e lei Jovents concert
Silvério Pessoa / Rita Macedo & guests bal forró

Domenica 10 luglio
Banda de Pifanos de Tolosa déambulation
ForrOccitania concert
La Talvera bal occitan

Domenica 17 luglio
Burek déambulation
Selim Sesler concert
Yom & the Wonder Rabbis concert

Domenica 24 luglio
Carte blanche à Radio Nova
Aurelio Martinez concert
Jaqee concert

Domenica 31 luglio
Fanfaraï déambulation
Ghalia Benali concert
Sophia Charaï concert

Domenica 7 agosto
Fanfare Vagabontu déambulation
Hilaire Penda - Warm'up concert

Sabato 20 agosto
Juan Carlos Caceres concert
Noche Tango concert / danse

Domenica 21 agosto
Les Fleurs Noires concert
Tanghetto concert

Istruzioni per l'uso: si fa un picnic, poi si ascolta la musica.

La bocca sollevò dal fiero pasto

Il conte Ugolino di Rodin








"Sta giocando con i bambini" - dice la ragazza a mio fianco alla sua amica.

Non ho avuto voglia di informarla che sta per mangiarseli.



L'Inferno di Rodin


"Come è finito 'Il pensatore' in cima alla porta dell'Inferno?", chiede un visitatore alla moglie.



La risposta ovvia: in origine, il pensatore è Dante che concepisce la Divina Commedia.



Sunday, July 3, 2011

Carnevale tropicale













Bello, ma il carnevale tropicale ci piace di più quando percorre le vie del 18eme e 19eme, e i giovani "tropicali" seguono i vari gruppi ballando e rispondendo ai ritmi.















E i brasiliani.